Nell’architettura del municipio è sintetizzata la vocazione rurale con la quale fu concepita e realizzata tutta Pontinia nel 1935. Decorazioni, materiali pregiati ed il carattere di monumentalità sono ridotti ai minimi termini e sopravvivono solo nelle riquadrature delle finestre che percorrono il piano superiore sottolineando angoli e volumi. L’uso del paramento a cortina ed il sapiente impiego del travertino imprimono forza e sottolineano la muscolatura del corpo dell’edificio. La massiccia torre civica che si eleva dall’edificio è interamente rivestita in cortina e suggerisce quella sensazione di nudità che conferisce un sapore rustico e, per la forma quadrangolare, quasi medievale. [tratto da www.pontiniaweb.it a cura di Antonio Rossi]